Via Santa Chiara, 9 - Crema (CR)
OGMP: La sostenibilità in GEI Reti Gas è un impegno serio.

L’accordo di Parigi sul clima, sottoscritto da quasi 200 stati, stabilisce di evitare pericolosi cambiamenti climatici limitando il riscaldamento globale al di sotto dei 2ºC

e proseguendo con gli sforzi per ridurlo a 1,5ºC, rispetto all’epoca preindustriale. In quest’ottica la riduzione dei gas serra (o climalteranti) ricopre un ruolo importante.
Gei RetI Gas vuole essere tra i protagonisti di questi progetti.

Il metano (CH4),  il core business della nostra azienda,  è il secondo gas serra per importanza, dopo il biossido di carbonio (CO2) e costituisce circa il 10% delle emissioni climalteranti.

Il metano ha però un potenziale di riscaldamento globale, nel breve/medio periodo, decisamente più elevato rispetto alla CO2.

Il metano quindi è senza dubbio tra i combustibili maggiormente ecologici; risulta invece essere un gas climalterante nel momento in cui viene liberato in atmosfera prima della combustione.

Gei SPA ADERISCE ALL’ACCORDO ogmp

Nell’ottica di riduzione del rilascio in atmosfera di metano, la nostra azienda, tra le prime in Italia, aderisce all’accordo OGMP (Oil and Gas Methane Partnership), lanciato dalle Nazioni Unite nel 2014 e focalizzato alla riduzione delle emissioni di metano lungo la filiera Oil & Gas attraverso un impegno volontario di implementazione di progetti di monitoraggio, riduzione e reporting delle principali sorgenti di emissione. Questa iniziativa, nata in ambito Onu, è successivamente stata accolta anche dalla Comunità Europea.

Così facendo Gei è diventata interlocutrice diretta del Governo per fornire informazioni certe sulla filiera della distribuzione gas metano da trasmettere ai livelli più alti delle organizzazioni internazionali.

Gei ed il Gruppo Enercom, di cui fa orgogliosamente parte, credono molto alla responsabilità sociale d’impresa,

L’OGMP fornirà un protocollo per aiutare le aziende a gestire sistematicamente le emissioni di metano in atmosfera, offrirà inoltre una piattaforma credibile per aiutare le aziende associate a dimostrare, agli stakeholder, gli sforzi profusi per le riduzioni effettive.

Per Gei spa ciò significherà un continuo investimento in tecnologie innovative ed una pressante modifica dei processi di distribuzione e monitoraggio delle nostre reti gas.

Gei ed il Gruppo Enercom, di cui fa orgogliosamente parte, credono molto alla responsabilità sociale d’impresa, ancor di più se l’azienda, come la nostra, è in grado di incidere notevolmente sui bisogni e sui diritti primari della persona.

Tra questi diritti vi è quello di poter vivere in un ambiente naturale, protetto e sicuro.

UN OBIETTIVO ESTREMAMENTE AMBIZIOSO

Ecco quindi che l’obiettivo dell’OGMP, ovvero la riduzione delle emissioni di gas climalteranti, diviene una delle colonne strategiche dell’azione operativa di Gei.

Un obiettivo estremamente ambizioso: stiamo infatti parlando della riduzione del 45% delle emissioni di metano in ambiente nel decennio che è partito nel 2015 e terminerà nel 2025 e l’ulteriore obiettivo di riduzione al 2030 di oltre il 60%.

Pur tra le mille difficoltà incontrate in questo difficile periodo, i lavori all’interno delle organizzazioni internazionali, l’Onu con il suo United Nations Environment Programme (UNEP) e la Comunità Europea attraverso la European Federation of Local Energy Companies, sono proseguiti.

Gei ha sempre partecipato attivamente alle riunioni attraverso il Direttore delle Operations Camillo Leopardi ed i colleghi Dario Vairani, Responsabile Gestione Impianti  e Francesco Mastrapasqua, Digital Support.

Nelle riunioni in corso si stanno definendo le commissioni che comporranno i report necessari alle rendicontazioni delle emissioni. La corretta consapevolezza delle singole emissioni in atmosfera è fatto propedeutico all’obiettivo di riduzione delle stesse.

All’interno delle commissioni quasi certamente otterremo la presenza di un esponente italiano.

Vi terremo aggiornati su queste importanti attività, orgogliosi di essere chiamati a partecipare a progetti che davvero incideranno positivamente sul futuro nostro e dei nostri figli e che rientrano perfettamente nella nostra visione di gruppo che recita “lavoriamo perché domani sia un giorno migliore”.

ALTRI FOCUS ON

Il ruolo della strategia sull’idrogeno nella transizione energetica

Il mercato del gas è ormai maturo, ma le sfide che GEI e gli altri operatori del settore devono affrontare sono ancora molte.

TELECONTROLLO E TELELETTURA: IN ARRIVO IMPORTANTI INNOVAZIONI

Il mercato del gas è ormai maturo, ma le sfide che GEI e gli altri operatori del settore devono affrontare sono ancora molte.